Considerazioni personali su cosa non ha funzionato nel DCEU?!?

Cari Amici, prima di proseguire con la lettura è indispensabile fare una premessa: quello che vi inoltrerete a leggere non è un classico riepilogo di quella che è stata la travagliata nascita e sviluppo dei film del DCEU (DC Extended Universe) o Worlds of DC qualsivoglia. Ormai tutti sappiamo già le difficoltà che ha avuto la Warner a pianificare un universo esteso condiviso e a gestire il genio di un regista poliedrico come Zack Snyder. Sappiamo già quale è stato il feedback del pubblico ai suoi film e cosa ha portato la Warner a decidere di allontanarlo/licenziarlo (bah!?!) dai progetti DC. Il web ne è pieno di articoli che speculano e che si riempiono di like su questo. Quello che state per leggere invece è la mia personale opinione su come la Warner avrebbe dovuto gestire il DCEU e dove sono stati commessi gli errori più grandi da parte della casa di Burbank. Inizialmente fu Man of Steel a fare da apripista all’idea di un universo condiviso e la cosa personalmente mi piacque moltissimo, ricordo ancora il momento in cui vidi che il satellite che andava distrutto durante la battaglia finale di Superman con i Kryptoniani era di proprietà della Wayne Enterprises, saltai letteralmente dalla sedia, perchè si intuiva che la Warner aveva di intenzione di far interagire i vari universi dei personaggi DC. L’idea proseguì benissimo, a mio avviso, con BatmanVSuperman (ovviamente ci saranno mille imperfezioni riguardo la sceneggiatura, trama e la caratterizzazione dei personaggi, che però non mi sento di affrontare in questo articolo, ma che forse sarà spunto per altri), dove fece il suo strepitoso ingresso Wonder Woman e dove si andava a concretizzare di più la condivisione dei personaggi e dove l’universo si sarebbe potuto estendere davvero.

Infatti cosi è stato con Suicide Squad, film inutile nel progetto di DCEU che ho sempre avuto in mente io, ma allo stesso tempo accettabile per far conoscere meglio alcuni villains dei mondi DC che la gente magari non conosce perchè limitata solamente a vedere i classici Joker, Due Facce, Enigmista, ecc. Tutto è proseguito a gonfie vele fino a quel gioiello di Wonder Woman, dove Patty Jenkins ci ha regalato un film con i contro cog****i. Da qui in poi secondo me la Warner impazzisce. Commette il suo più grande errore nella pianificazione e sviluppo dei film DC, anzichè scegliere di proseguire con la strada degli stand alone in cui il pubblico a modo di conoscere, affezionarsi e amare nuovi personaggi DC, decide di confezionare un Justice League con sei protagonisti di cui la gente (che non è fan DC) ne conosce solamente tre (Batman, Superman e Wonder Woman) mentre invece il resto del team è per di più sconosciuto ai molti (Aquaman e Cyborg) ad eccezione di Flash che se ne iniziava a parlare con la serie TV. Il tutto per voler fare la concorrenza alla Marvel che aveva dal canto suo un universo esteso ben conosciuto e consolidato e che aveva appena prodotto Avengers Infinity War molto atteso ad acclamato. Le chances che la Warner nel suo piccolo neo universo condiviso potesse fare la guerra ad un colosso adulto e forte della Marvel erano veramente scarse. E infatti la DC ne è uscita non solo a pezzi ma per di più umiliata da un pubblico di haters e di avvoltoi che non facevano altro che pregare il fallimento dei prodotti DC. La Warner ha sbagliato a pianificare questo passaggio; anzichè proporci subito un Justice League vergine e inesperto, doveva farci conoscere meglio i personaggi che saremo andati a vedere nel film corale, in particolare doveva produrre PRIMA di Justice League film stand alone di Aquaman e Flash in modo che la gente potesse conoscere la loro storia e le loro abilità. Concludere la Fase 1 del DCEU con un bel Justice League in cui vedevamo nella battaglia finale contro il potente Steppenwolf giungere le Lanterne Verdi a proteggere il loro settore che assieme alla squadra terreste, avrebbero costretto Steppenwolf alla ritirata verso Apokolips lasciando intendere uno o più sequel con l’arrivo di Darkseid. Iniziare quindi la Fase 2 del DCEU con un film cazzuto sulle Green Lantern Corps e i vari sequel di Superman, Wonder Woman e la conoscenza di personaggi poco conosciuti come Cyborg, Shazam ecc….. L’errore commesso dalla Warner è stato proprio questo; voler necessariamente inseguire la Disney copiando il loro stile e rivolgendosi allo stesso target di pubblico.

La Warner e la Disney devono necessariamente correre su binari differenti, poichè sono differenti i personaggi e il loro pubblico affezionato. Non si tratta di competizione ma di differenza. La Warner deve lasciare perdere la ricorsa al botteghino poichè i film Marvel saranno sempre più proficui poichè si rivolgono ad un pubblico più piccolo e più vasto. Si può battere un film non solamente con la quantità di incassi, ma anche con la qualità del prodotto. Secondo me finchè la Warner non capisce questo è destinata a produrre brutte copie di film in stile Marveliano, cosi come è successo con il taglia/incolla di Justice League.

Spero di non avervi annoiato e di aver espresso chiaramente il mio punto di vista, senza fare arrabbiare nessuno 😉

(Visited 179 times, 1 visits today)

Pubblicato da Gianluca Bardi

Classe 1986, vivo in Toscana da sempre. Oltre che la DC Comics, le mie più grande passioni sono i viaggi, il mare, lo sport e lo stare all'aria aperta. Fin da piccolo colleziono fumetti e action figures targati DC

error: Content is protected !!